/iniziative/2021_ARE_pizzeriadellanno/sponsor/
Di Francesca Boldo

I Du Fradei vanno in fuga. Resiste la Nuova Marconi. In salita Paolo e Rosetta

I PROTAGONISTI 16 nov 2021
Luigi Giordano con la moglie MartinaLeonardo Parini dell’Asso de CopeSempre più in alto Daniel Bacchiega al lavoro nella pizzeria al taglio Du FradeiAl secondo posto Lo staff della pizzeria Nuova Marconi Luigi Giordano con la moglie MartinaLeonardo Parini dell’Asso de CopeSempre più in alto Daniel Bacchiega al lavoro nella pizzeria al taglio Du FradeiAl secondo posto Lo staff della pizzeria Nuova Marconi

Du Fradei è al timone, con oltre undici mila punti a favore di vento. A quasi un mese dalla fine del contest più sfizioso dell’anno, la classifica, che vede sfidarsi le pizzerie di Verona e provincia, non smette di stupire con i suoi colpi di scena. La pizzeria al taglio Du Fradei di Via Centro conquista il primo posto con un distacco netto dai suoi avversari e prosegue decisa la sua rotta, alle spalle della «regina» la Nuova Marconi, di Caprino Veronese, si prende, a denti stretti, la seconda postazione, continuando determinata questa gara culinaria. Ad occupare l’ultimo gradino sul podio, invece, è la pizzeria Paolo e Rosetta, in Piazza Corrubio, che lasciando a bocca aperta i suoi rivali, scala la classifica dal quindicesimo al terzo posto con un grande balzo con oltre novemila punti all’attivo. Anche nella top ten di questa settimana, le novità sono tante: diamo il benvenuto a Pizza OK di Alberè di Costermano che, con la sua varietà di pizze e impasti, scalda l’intera classifica, appropriandosi del quarto posto, e senza mai arrendersi si dirige verso la vetta. La Bella Napoli, di Borgo Roma, resta ai piani alti, godendosi un bel quinto posto, e recupera un po' di energie dopo lo sprint che l’ha vista prima in classifica la volta scorsa. Un saluto caloroso è poi rivolto ad un’altra new entry della top ten di oggi: il Ristorante Pizzeria Nico, ad Erbezzo che, con i suoi prodotti di alta qualità, legati principalmente al territorio, unisce tradizione e continua innovazione e gli oltre ottomila tagliandi a suo favore ne sono la conferma. Dal settimo al nono posto, torniamo ad abbracciare alcuni volti già noti al quotidiano scaligero, in ordine di postazione, troviamo quindi la Pizzeria Sorriso, di San Massimo, la Pizza Travel di Tombazosana e Pizza Lab 081, di San Massimo, che con i loro laboratori nel retrobottega sono in grado di offrire una pizza d’asporto sempre fresca e genuina e, con grinta, proseguono questa gustosa iniziativa. Il decimo posto invece profuma di novità con La Conchiglia, in via Leoncino, nel cuore di Verona, che con i suoi impasti a regola d’arte, si rimbocca le maniche e, concentrata sull’obiettivo finale, è pronta a raggiungere l’apice del contest de «La Pizzeria dell’anno 2021». Ad oggi, i partecipanti in gara sono ben 91. Di settimana in settimana, la classifica si arricchisce con altri professionisti del settore e la passione, l’amore e la qualità nel lavoro di ognuno di loro si fa sentire sempre di più, rendendo questa sfida ancora più sfiziosa e croccante. Attenzione ai tagliandi che saranno pubblicati nei prossimi giorni, soprattutto al primo maxi coupon da cinquanta punti che si potrà trovare sulla prima pagina di domani, mercoledì 17 novembre. Una scheda molto intrigante che potrebbe cambiare la classifica e sconvolgere i piani delle pizzerie in lotta per conquistare il primo posto finale. •.

In collaborazione con